TopCinema.it

We love movies

Seguici su Google+Topcinema su YoutubeSeguici su TwitterSeguici su FacebookSottoscrivi
   

Carrie: Lo Sguardo di Satana – Recensione

Novità

Carrie: Lo Sguardo di Satana - Recensione | TopCinema.it

Nessun commento
Carrie: Lo Sguardo di Satana – Recensione
25 gennaio 2014  |  Nessun commento  |  News

Carrie lo Sguardo di Satana | TopCinema.it

Non so se sia da considerarsi peggio un film come “Disconnect“, che di fatti un finale non ce l’ha, oppure film come “Carrie: lo Sguardo di Satana“, che ha si un finale, ma senza senso e che fa porre mille interrogativi allo spettatore.
Per chi come noi sostiene l’industria del Cinema pagando (profumatamente) i biglietti al botteghino e condanna la stupidità delle persone che sempre più è preferisce lo streaming illegale, è realmente frustrante pagare un biglietto per vedere un film che non ha assolutamente ne capo ne coda.

Partiamo col dire che la regia non centra assolutamente nulla, anzi, Kimberly Peirce compie delle scelte registiche inusuali e che (sarà che cerchiamo a tutti i costi di vedere il lato positivo della cosa e vogliamo rincuorarci di non aver speso € 6 inutilmente), abbiamo apprezzato.
La sceneggiatura è… Improponibile, tanto da chiedersi come abbiano potuto fare attrici del calibro di Chloe Moretz (tra l’altro la sua peggior performance in assoluto) e Julianne Moore, ad accettare la parte.
La cosa strana è che c’è un punto nel film cui a tutti i costi si vuole andare a fondo nella vicenda della tenera Carrie White, quel punto in cui si pensa che qualcosa possa girare finalmente bene e che non possa finire male, ed invece…
Ed invece il finale è talmente brutto che fa rimpiangere il brutto finale che c’eravamo immaginati.

Volendo usare un giro di parole, possiamo dire che “Carrie: Lo Sguardo di Satana” è un film brutto proprio perchè non è brutto, nel senso che confrontandoli con film che realmente non ci sono piaciuti, questa pellicola prodotta da Sony qualche spunto positivo ce l’ha, ma lo sviluppa talmente male che fa rimpiangere, all’inizio del terzo atto, di essersi illusi che qualcosa finalmente potesse cambiare.
Sin dall’inizio le ocse non vanno bene, tanto da far porre qualche domanda allo spettatore sulla durata del film, molto inusuale (1 ora e 33 minuti effettivi): nell’epoca dei remake sembra strano che si spendano solo 93 minuti per spiegare un film che a metà del tempo a fatica ci ha presentati la protagonista.
Finito di vedere il film, oltre al disgusto generale, non avremo pensato di riuscire a scrivere tanto su Carrie, in quanto il pensiero era sempre lo stesso: “Carrie: lo Sguardo di Satana” è un film iniziato male, costruito male durante l’intero arco narrativo e finito male, peggio del peggior finale che lo spettatore potesse immaginarsi.

Scheda Film

Marco De Natale

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.5/6 (2 votes cast)
Carrie: Lo Sguardo di Satana - Recensione, 4.5 out of 6 based on 2 ratings
Fai Share anche tu su TopCinema.it !
Commenti
Lascia il tuo commento
Nome:  (richiesto)

Email:  (richiesto, ma non sarà pubblicato)

Website:  (non obbligatorio)

Messaggio:  (richiesto)

 

ADV

Intervista a Giovanni Veronesi
Facebook Fans

In Uscita Questa Settimana
Copyright TopCinema.it © 2010-2015. All Rights Reserved. info@topcinema.it
Back to page top