TopCinema.it

We love movies

Seguici su Google+Topcinema su YoutubeSeguici su TwitterSeguici su FacebookSottoscrivi
   

Disconnect: Recensione

Novità

Disconnect: Recensione | TopCinema.it

Nessun commento
Disconnect: Recensione
15 gennaio 2014  |  Nessun commento  |  News

Disconnect - Recensione | TopCinema.it

La tagline della locandina italiana di questo Film, “Disconnect” diretto da Henry Alex Rubin e distribuito dalla Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, recita: “il Miglior Film dell’anno”.
Il giudizio proviene da Newsweek, un giornale americano di informazione cinematografica, anche abbastanza famoso, insomma, non uno qualsiasi.
Saremo diretti e andremo dritti al punto: Disconnect non è, non sarà e non può essere il Film migliore dell’anno.
Ad dir la verità, a parer di chi scrive, non può essere neanche classificabile come un grandissimo Film; ma poi, giusto per puntalizzare, sarebbe il miglior film dell’anno… ma di quale anno?
Il 2012?
Paragonare Disconnect ad un Film profondo come “Cloud Atlas”, dello scorso anno, oppure al “Lato Positivo” ci sembra assolutamente fuori luogo: non si tratta di questioni di budget di produzioni, ma del Film in se, della storia della sceneggiatura e, non da meno, del finale.
Il Miglior Film del 2013?

Andiamo, per favore, guardiamo in faccia alla realtà: buona parte delle persone, quel pubblico generalista che tanto fa vendere e che costituisce forse l’80% della fetta del mercato worldwide, avrebbe staccato il film o abbandonato la sala dopo i primi 20 minuti.
Descrivere così il film diretto da Henry Alex Rubin, forse, non gli rende giustizia fino in fondo.
Disconnect non piace, o meglio, piace per poi deludere alla fine, per come viene diretto, strutturato e, soprattutto, per come finisce.
Inizia lento, lentissimo, per poi recuperare durante l’intero secondo e terzo atto: cattura lo spettatore, lo ammalia per i temi trattati, quasi lo fa ricredere sul giudizio espresso all’inizio della pellicola e poi… e poi?
nel momento migliore del Film, il Film finisce.
Si, ma come?

Cosa succede ai protagonisti?
Come risolvono i loro problemi? Che fine fanno i ragazzi? Cosa succede loro? Verranno puniti?
Ora, diciamolo direttamente, potrà anche darsi che far finire il Film così sarà stato fatto apposta, lasciando allo spettatore la facoltà di scegliere quale finale appiopargli, ma non ci è piaciuto.
È un po’ come quando si sogna la notte, nella parte migliore del sonno si viene svegliati e poi, vogliosi di dare un finale e/o un senso al sogno, ci rigiriamo sul cuscino dall’altra parte e inventiamo noi un finale glorioso.
Forse ad Henry Alex Rubin non hanno spiegato, che col cinema non funziona proprio così… 

Scheda Film

Marco De Natale

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.8/6 (4 votes cast)
Disconnect: Recensione, 5.8 out of 6 based on 4 ratings
Fai Share anche tu su TopCinema.it !
Commenti
Lascia il tuo commento
Nome:  (richiesto)

Email:  (richiesto, ma non sarà pubblicato)

Website:  (non obbligatorio)

Messaggio:  (richiesto)

 

ADV

Intervista a Giovanni Veronesi
Facebook Fans

In Uscita Questa Settimana
Copyright TopCinema.it © 2010-2015. All Rights Reserved. info@topcinema.it
Back to page top