TopCinema.it

We love movies

Seguici su Google+Topcinema su YoutubeSeguici su TwitterSeguici su FacebookSottoscrivi
   

Gangster Squad Recensione

Novità

Gangster Squad Recensione | TopCinema.it

Nessun commento
Gangster Squad Recensione
4 aprile 2013  |  Nessun commento  |  News

Gangster Squad Recensione | TopCinema.it

Vedendo “Gangster Squad” , durante e alla fine della visione della pellicola, resta l’amaro in bocca per più di un motivo.
Primo fra tutti è che uno dei migliori Sean Penn, che a sua voilta rientra tra i primi 100 attori viventi, è assolutamente sprecato per il ruolo che gli anno riservato, o meglio, più che essere sprecato l’attore per questo determinato ruolo è il personaggio a risultare insulso.
Diciamolo sin da subito, la sceneggiatura ha rovinato una produzione, una regia, un cast e un film in generale che sarebbe potuto diventare un Cult.

Ciò che subito si evince è che il film va troppo velocemente al dunque, come se avesse voglia di mostrare subito qualcosa di più: inizia col far vedere quanto sia senza cuore Coen (il sopracitato personaggio interpretato da Sean Penn) con una concitata scena ambientata sulla celebre collina di Hollywood.
Successivamente il Seargente John O’Mara , con l’assalto all’interno di un intero edificio, regala una sequenza degna del peggior Bond Movie o Mission Impossible (entra a mani nude in un palazzo con almeno 10/15 persone e salva la fanciulla); il culmine viene raggiunto quando il personaggio interpretato da  Nick Nolte  chiede ad O’Mara di formare la squadra: la nascita, l’attacco e la possibile arma per distruggere il Boss viene proposta nel giro di 18 Minuti.
La contraddizione maggiore è la moglie di  Josh Brolin,  personaggio molto strano, cui gli sceneggiatori inspiegabilmente hanno dato una sfumatura inspiegabile: inizia col ribadire al marito che non vuole un eroe ma un onesto poliziotto, incitandolo a desistere, successivamente non passano neanche 5 minuti ad orologio che fa l’esatto opposto, aiutandolo ad assemblare la squadra per combattere Coen.

La prova tecnica degli attori è sostanzialmente buona, dove Ryan Gosling e Sean Penn spiccano su tutti ed Emma Stone “stona” un pochino nel ruolo di gatta morta.
Registicamente parlando, non ci sono grosse lacune, con lo stile del regista Ruben Fleischer abbastanza nei canoni forse con un uso improprio degli slow motion (scene a rallentatore).
“Gangster Squad”, però, non manca di note positive come ad esempio la scenografia ricreata perfettamente ed in maniere impeccabile, e le musiche di  Steve Jablonsky che ben accompagnano la pellicola.
Film tutto sommato che riesce a strappare una sufficienza, anche se dispiace perché dato l’enorme budget, se si fossero spesi meglio i soldi per la sceneggiatura (elemento cui si basa tutta la produzione e l’eventuale successo di un film) sicuramente staremo parlando di un Cult destinato a fare scuola per i prossimi Gangster Movie .

Scheda Film

Marco De Natale

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/6 (4 votes cast)
Gangster Squad Recensione, 5.0 out of 6 based on 4 ratings
Fai Share anche tu su TopCinema.it !
Commenti
Lascia il tuo commento
Nome:  (richiesto)

Email:  (richiesto, ma non sarà pubblicato)

Website:  (non obbligatorio)

Messaggio:  (richiesto)

 

ADV

Intervista a Giovanni Veronesi
Facebook Fans

In Uscita Questa Settimana
Copyright TopCinema.it © 2010-2015. All Rights Reserved. info@topcinema.it
Back to page top