TopCinema.it

We love movies

Seguici su Google+Topcinema su YoutubeSeguici su TwitterSeguici su FacebookSottoscrivi
   

Hunger Games la Ragazza di Fuoco: Recensione

Novità

The Hunger Games: la Ragazza di Fuoco - Recensione | TopCinema.it

Nessun commento
Hunger Games la Ragazza di Fuoco: Recensione
9 dicembre 2013  |  Nessun commento  |  News

Hunger Games la Ragazza di Fuoco Recensione | TopCinema.it

Diciamolo sin da subito: “Hunger Games: la Ragazza di Fuoco” è un grandissimo Film, non il migliore dell’anno, ma di certo è il miglior film ad alto budget per sceneggiatura e pathos.
Quello che la Lionsgate aveva intenzione di creare lo scorso anno, cioè un filone di film che potesse replicare ciò che è riuscito ad Harry Potter prima e a Twilight dopo, è stato compiuto.
Il Franchise entra nel vivo ed è più vivo che mai.
Al contrario di ciò che di solito accade, dove il merito a spartirselo sono in pochi, questa volta gli elementi che elevano questa produzione ad un Film (QUASI) capolavoro è tutto un insieme di fattori che sposano bene l’uno con l’altro, facendo si che si possa intravedere in questo Franchise ciò che il mago di Hogwarts è stato per lo scorso decennio.

Partiamo dalla regia.
Forse potremo essere di parte, ma Francis Lawrence è ciò che è funzionato meglio.
A nostro metro di giudizio, togliendo la parentesi di “Come L’Acqua per gli Elefanti” dove c’erano evidenti problemi di sceneggiatura (lo dice chi ha letto il romanzo prima ancora di vedere il film), a noi questo regista è sempre piaciuto, sin dall’esordio con “Constantine” (forse un po’ troppo Dark per il target della pellicola, figuriamoci se a farlo fosse stato Guillermo Del Toro!).
Come mostrato in “Io Sono Leggenda”, anche in “Catching Fire” il ritmo non è serrato, anzi, il film procede molto lentamente, ed è proprio questo ciò che sorprende più di tutto.
Strano a dirsi, ma anche se non è veloce e il runtime è di ben 2 ore e 26 minuti, il Film scorre via che un piacere.

Da applausi è la sceneggiatura.
Abbiamo letto solo 200 pagine circa del romanzo e, fino a quel punto, il film è fedelissimo al libro, quasi ai livelli di “Harry Potter e la Pietra Filosofale”, dove quando si vedeva il film si poteva portare il segno sul libro per quanto fosse fedele l’adattamento.
Gli sceneggiatori hanno fatto un ottimo lavoro, rendendo il tutto credibile e facilmente comprensibile: basta citare che abbiamo preso visione del film accanto ad una signora che non aveva visto il primo episodio ed è riuscita alla fine ad entrare tranquillamente nella logica di Capitol City .
Giungiamo, infine, alla bellissima Jennifer Lawrence .
La migliore sullo schermo, con un Oscar in più, a tenere i riflettori puntati su di lei è l’ottima performance che ci mostra, semplicemente divina.

Insomma, ”Hunger Games: la Ragazza di Fuoco” è un grandissimo film, come ambizione, come regia, come cast, come budget e come giudizio finale: per chi è rimasto orfano di Harry Potter (nonostante la tipologia di Film in genere è totalmente diversa) o più in generale di una grande saga cui affezionarsi, questo Film è altamente consigliato.

Scheda Film

Marco De Natale

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.5/6 (4 votes cast)
Hunger Games la Ragazza di Fuoco: Recensione, 5.5 out of 6 based on 4 ratings
Fai Share anche tu su TopCinema.it !
Commenti
Lascia il tuo commento
Nome:  (richiesto)

Email:  (richiesto, ma non sarà pubblicato)

Website:  (non obbligatorio)

Messaggio:  (richiesto)

 

ADV

Intervista a Giovanni Veronesi
Facebook Fans

In Uscita Questa Settimana
Copyright TopCinema.it © 2010-2015. All Rights Reserved. info@topcinema.it
Back to page top