TopCinema.it

We love movies

Seguici su Google+Topcinema su YoutubeSeguici su TwitterSeguici su FacebookSottoscrivi
   

Hunger Games: Recensione

Novità

Hunger Games: Recensione - TopCinema.it

Nessun commento
Hunger Games: Recensione
11 maggio 2012  |  Nessun commento  |  News

Hunger Games Recensione - TopCinema.it

Hunger Games “film”, non rende giustizia all’Hunger Games “libro”.
Prima frase, prima affermazione alquanto doverosa per chi si è innamorato del romanzo, prima di correre al Cinema a vedere, senza dubbio, una delle migliori trasposizioni cinematografiche tratte da un libro.
La sensazione che costantemente mi accompagnava durante la lettura del romanzo era la quasi impossibilità di trasposizione in celluloide di un libro che, oggettivamente, risultava quanto mai lontano dal mondo del cinema e dalla narrazione che normalmente segue un film.
Come avrebbero adattato sul grande schermo centinaia di pagine descritte in prima persona ? Come sarebbero riusciti a spiegare regole e meccanismi degli Hunger Games se nel romanzo non c’erano dialoghi?
La mente dietro tutto ciò è quella di Gary Ross .

Geniale è senza alcun dubbio l’inserimento nel film del personaggio di Seneca , di cui nel libro non v’è traccia.
Cacciare dal nulla Seneca è servito a spiegare i meccanismi degli Hunger Games e la tirannia alla quale gli abitanti di Panem sono costretti a sottostare.
Le varie interazioni di Caesar Flickerman sotto forma di show televisivo (ciò che effettivamente costituiscono questi pericolosi “giochi”) danno un senso esaustivo alla vicenda ed esplicano nel migliore dei modi le varie regole cui sono sottoposti i concorrenti.
Numerose sono le non congruenze col libro (che non menzioniamo onde evitare spoiler sul film per coloro i quali non l’hanno ancora visto), ma a differenza di altri adattamenti (vedi “Io sono Leggenda”, “Le Cronache di Narnia”, “Harry Potter” ed in particolar modo “Harry Potter e L’Ordine della Fenice” e l’intera saga di “Twilight”) questa volta subiamo una sorta di percorso inverso: mentre normalmente vengono eliminate scene in fase di stesura della sceneggiatura, questa volta molte sequenze sono state aggiunte per fare d’apripista alla trilogia che, dato il successo, è quanto mai scontata.

Se però Gary Ross riesce ad essere impeccabile come sceneggiatore, lo è molto meno come regista.
All’inizio dei “giochi” il ritmo è quanto mai lento, cosa che nel romanzo questa sensazione non ci viene mai data.
Spettacolare, invece, è il lavoro che compiono scenografo e costumista/truccatore: riescono a portare sul grande schermo l’idea che la quasi totalità delle persone si sono fatte leggendo la descrizione di Capitol City e dei suoi stravaganti abitanti. 
Hunger Games Recensione - TopCinema.it Passando in rassegna i vari interpreti, possiamo senza alcun’ombra di dubbio promuovere Jennifer Lawrence data la performance che riesce a tirar fuori; bocciata senza se e senza ma la voce di Katniss scelta dalla 01 Distribution: non rispecchia a pieno il carattere della protagonista, dando l’idea di bambina impaurita più che di adolescente cazzuta.
Ottima sotto tutti i punti  Elizabeth Banks nel ruolo di Effie Trincket;   Josh Hutcherson come co-protagonista finalmente fa capire che non è solo il moccioso visto in “Viaggio al Centro Della Terra” ma riesce anche a calarsi in ruoli più impegnativi; chi invece risulta la scelta più azzeccata dell’intero Cast è senz’altro  Woody Harrelson : irriverente, spregiudicato e quanto mai ubriacone si cala perfettamente nella parte, facendoci rimpiangere la pessima idea che c’eravamo fatti su Haymitch leggendo il libro. 

Concludiamo dicendo che il paragone con Harry Potter e Twilight, come saga che è riuscita ad accattivare centinaia di migliaia di persone, ci sta tutto: Hanger Games è più dell’uno e dell’altro.
Più maturo di Harry Potter (meno Fantasy e più fantascienza, meno “bacchette” e più azione), meno sdolcinato di Twilight (le scene “d’amore” si contano sulle dita delle mani, ma non eccedono mai, non sfociano mai nel ridicolo) Hunger Games si merita il titolo del Miglior Film tratto da un libro del XXI secolo.
La speranza è quella di vedere “La Ragazza di Fuoco” , secondo episodio della saga in uscita nei Cinema a Novembre del Prossimo Anno, che abbia lo stesso mordente e la stessa stoffa mostratoci in questo primo capitolo.
Da parte della Lionsgate (la Major Cinematografica Americana che ha prodotto e distribuito il Film) l’intenzione di investire risorse ci sta tutta, dato che questo film gli ha fruttato quasi 700 Milioni di $ provenienti da tutto il mondo: in cabina di Regia per il prossimo capitolo della Saga ci sarà Francis Lawrence (regista di “Constantine”, “Io sono Leggenda” e “Come l’Acqua per gli Elefanti” ).
Speriamo solo che lo spirito del Libro rimanga inalterato, proprio come in questo Film.

Scheda Film

Marco De Natale

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.0/6 (10 votes cast)
Hunger Games: Recensione, 6.0 out of 6 based on 10 ratings
Fai Share anche tu su TopCinema.it !
Commenti
Lascia il tuo commento
Nome:  (richiesto)

Email:  (richiesto, ma non sarà pubblicato)

Website:  (non obbligatorio)

Messaggio:  (richiesto)

 

ADV

Intervista a Giovanni Veronesi
Facebook Fans

In Uscita Questa Settimana
Copyright TopCinema.it © 2010-2015. All Rights Reserved. info@topcinema.it
Back to page top