TopCinema.it

We love movies

Seguici su Google+Topcinema su YoutubeSeguici su TwitterSeguici su FacebookSottoscrivi
   

La Furia Dei Titani 3D – Recensione

Novità

La Furia Dei Titani 3D - Recensione

Nessun commento
La Furia Dei Titani 3D – Recensione
17 aprile 2012  |  Nessun commento  |  News

La Furia Dei Titani 3D - Recensione - TopCinema.it

“Scontro Tra Titani 3D” è stato una pietranmiliare per il nostro portale d’informazione cinematografica.
A Settembre 2010 fu la prima Scheda Film ad essere inserita su TopCinema e in quell’occasione mettemmo in risalto luci ed ombre del mini-Kolossal co-prodotto da Relativity Media e Warner Bros.
A dirla tutta le ombre superavano di gran lunga ciò che di buono Louis Laterrier era riuscito a metter su, o almeno, questo è quello che verrebbe da dire vedendo questo secondo capitolo.
Nel recensire il primo film esordimmo dicendo che tutta l’oscenità tanto chiacchierata e tanto sbandierata era pressapoco inesistente.
La realtà dei fatti è che “Scontro Tra Titani 3D” era un godibilissimo Blockbuster, ma non in 3D, con un’idea di base mal sviluppata ma tanto geniale da coprire i dialoghi e le situazioni che molte volte presentavano un Perseo coraggioso, ma eccessivamente grossolano.

“La Furia Dei Titani 3D” è tutt’altra cosa.
Prima di tutto è un film che merita l’etichetta 3D al contrario del suo predecessore: nonostante sia stato nuovamente riconvertito, si nota una lavoro meticoloso e che è stato programmato sin dall’inizio.
Gli effetti digitali sono stati tridimensionalizzati sin dal loro concepimento, gli effetti fastidiosi del “fuori dallo schermo” sono giusto un paio, la profondità delle scene non è nulla ma abbastanza logica anche se vediamo solo due piani: oggetti vicini e lontani.
Rispetto ad altri ladrocinii ci accontentiamo di questa riconversione , ben fatta, ma ancora ben lontana dal sostenere che un 3D nativo e un 3D post-prodotto sono quasi la stessa cosa: la differenza c’è e si vede.
Registicamente, Jonathan Liebesman conferisce alla pellicola tutto ciò di cui ha bisogno: poco fracasso, tanta azione e un Perseo più umano e meno Dio rispetto al suo predecessore.
Il cast è quasi perfetto: Liam Neeson e Ralph Fiennes sono impeccabili e confermano la loro esperienza decennale in materia di cinema, senza mai impegnarsi più di tanto.
Il protagonista, invece, è un Sam Worthington in grande spolvero: come in un’intervista rilasciata pochi mesi prima dell’uscita al Cinema di questo film, conferma che il suo Perseo non è piatto come il 3D del primo film, ma è più umano, più vulnerabile e più Sam Worthington.
Ciò che non riesce a convincere della pellicola è la protagonista femminile Rosamund Pike : siamo consapevoli che in pellicole come queste bisogna mettere personaggi femminili cazzute e poco femme fatale, però la Pike non riesce mai ad essere ne l’una ne l’altra.
Scialba e poco convincente, fa rimpiangere di gran lunga la bellezza e il carattere mostrato da Gemma Artenton nel primo capitolo.

Insomma, “La Furia Dei Titani 3D” è più azione, più dialoghi, più storia, più 3D, in altre parole, questo secondo film è molto di più di “Scontro Tra Titani” ma sicuramente sarà molto meno quanto a incassi, anche se i 300 Milioni in tutto il mondo, soprattutto dopo le vacanze di Pasqua, non dovrebbero essere un’impresa Titanica da superare.

Scheda Film

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.7/6 (3 votes cast)
La Furia Dei Titani 3D - Recensione, 5.7 out of 6 based on 3 ratings
Fai Share anche tu su TopCinema.it !
Commenti
Lascia il tuo commento
Nome:  (richiesto)

Email:  (richiesto, ma non sarà pubblicato)

Website:  (non obbligatorio)

Messaggio:  (richiesto)

 

ADV

Intervista a Giovanni Veronesi
Facebook Fans

In Uscita Questa Settimana
Copyright TopCinema.it © 2010-2015. All Rights Reserved. info@topcinema.it
Back to page top