TopCinema.it

We love movies

Seguici su Google+Topcinema su YoutubeSeguici su TwitterSeguici su FacebookSottoscrivi
   

Thor 2 The Dark World 3D: Recensione

Novità

Thor 2 The Dark World 3D: Recensione | TopCinema.it

Nessun commento
Thor 2 The Dark World 3D: Recensione
25 novembre 2013  |  Nessun commento  |  News

Thor 2: The Dark World Recensione | TopCinema.it

Ciò che appare chiaro e lampante dalla visione di “Thor: The Dark World” è quanto i Marvel Studios siano diventati sinonimo di qualità.
Che un film di un supereroe viene prodotto dalla Marvel è diventato sinonimo di pregiatezza, l’equivalente del “DOC” per i prodotti nostrani.
Non interessa che sia bello, brutto, insulso o irrealizzabile, l’importante è che si riesca ad adattarlo nell’universo cinematografico che Kevin Feige e compagni sono riusciti a tirar su, universo che fa gola a parecchi colossi del settore, basta vedere cosa ha intenzione di fare la Warner Bros. in futuro per i suoi cinefumetti targati DC Comics.

Nel caso di specie, il cinefumetto del Dio del Tuono è un secondo capitolo cui vale assolutamente la pena guardare.
Riguardo alla trama non diremo nulla per non spoilerare, ma possiamo tranquillamente restare sul vago ammettendo che, come il primo film conduceva dritti ad Avengers, anche questo film è collegato in maniera diretta a quello che sarà il secondo crossover Marvel.
La performance degli attori coinvolti è molto buona, basta pensare che il cast vanta un nutrito numero di attori che hanno vinto l’Oscar o ci si sono avvicinati di parecchio.
Come negli ultimi Film Marvel, la star della pellicola è Loki e chi ne da le sembianze: Tom Hiddleston.
I momenti più ironici, intensi, colmi di pathos e suspance sono quelli in cui viene coinvolto il fratello malvagio di Thor.
In questo (sempre più) vasto universo cinematografico la star dei supereroi è senz’altro Iron Man/Tony Stark con Robert Downey Jr. che rispecchia in toto la spocchiosità e il carisma del megamiliardario di Malibù.
Bisogna anche ammettere, però, che se Iron Man è il migliore dei supereroi, Loki è la star dei cattivi, il numero uno.
Ciò non è dipeso dal personaggio in se, ma anche dallo stesso Hiddleston che riesce a caratterizzare il personaggio come pochi nel settore.

Una volta sottolineato le performance molto buone dell’intero cast, passiamo ad una delle due note dolenti della pellicola: la sceneggiatura.
Con un pretesto molto scialbo, gli sceneggiatori riescono a portare Thor sulla Terra e, con un’escamotage ancora più sterile, riescono a portare la Jane Foster di Natalie Portman ad Asgard.
Diciamo che, se si prende per buono che su 6 Miliardi di persone sulla Terra, proprio Jane Foster è la chiave che potrebbe scatenare una guerra contro una forza oscura che è stata sedata ben prima della nascita dell’universo, allora il film è godibilissimo.
Ciò che colpisce in modo favorevolissimo è la regia: non che ci volessero miracoli per migliorare Kenneth Branagh (che non ha creato una ciofeca, ma comunque ha realizzato un film che è il più lontano possibile dai canoni Marvel), ma stiamo su alti livelli.
Con un ritmo molto più serrato del primo film, Alan Taylor stupisce per come ci presenta Asgard e per come rende moderno e “Marvelistico” il burbero dio del Tuono.
Per carità il Thor di Chris Hemsworth, per come ci viene presentato, risulta molto più micio rispetto al macho cui siamo abituati leggere dai fumetti, però è sotto gli occhi di tutti che la colpa (se di colpa si può parlare) è senza alcun ombra di dubbio degli sceneggiatori.
Il carattere poco paziente del Dio della tradizione norrena lo rende molto poco cinematografico, ma estremizzare un personaggio rendendolo molto lontano dalle sue caratteristiche forse più di un fan riesce a far infuriare.
La seconda cosa che non funziona assolutamente è, come al solito, il 3D.
Insulso, assente e il supplemento per la visone 3D appare ancora di più un ladrocinio.

Degne di nota sono senza alcun ombra di dubbio le DUE SCENE DOPO I TITOLI DI CODA.
Attenzione: a differenza degli altri Film Marvel, le scene cui bisogna aspettare sono ben due e non una sola.
Il grande pubblico risulta ormai sensibilizzato a quest’abitudine presa dai
Marvel Studios, tant’è vero che le persone che sono rimaste sedute
fino alla prima scena (cui non abbiamo intenzione di spolverare)
erano circa i 2/3 della sala.
Volendo tirare le somme, “Thor: The Dark World 3D” è un ottimo film che risulta, per chi ha intenzione di vedere le gesta dei vendicatori fra due anni, un Must-Have della propria “collezione” personale cinematografica.

Scheda Film

Marco De Natale

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.5/6 (6 votes cast)
Thor 2 The Dark World 3D: Recensione, 5.5 out of 6 based on 6 ratings
Fai Share anche tu su TopCinema.it !
Commenti
Lascia il tuo commento
Nome:  (richiesto)

Email:  (richiesto, ma non sarà pubblicato)

Website:  (non obbligatorio)

Messaggio:  (richiesto)

 

ADV

Intervista a Giovanni Veronesi
Facebook Fans

In Uscita Questa Settimana
Copyright TopCinema.it © 2010-2015. All Rights Reserved. info@topcinema.it
Back to page top