TopCinema.it

We love movies

Seguici su Google+Topcinema su YoutubeSeguici su TwitterSeguici su FacebookSottoscrivi
   

Un Weekend da Bamboccioni 2: Recensione

Novità

Nessun commento
Un Weekend da Bamboccioni 2: Recensione
22 novembre 2013  |  Nessun commento  |  News

Un Weekend da Bamboccioni 2 Recensione | TopCinema.it Una volta visto questo film, “Un Weekend da Bamboccioni 2″ , ci si rende conto che i Film di Adam Sandler fanno parte di un filone a parte.
Adam Sandler mi piace definirlo, forse in maniera erronea (e con le dovute proporzioni) il Leonardo Pieraccioni Made in USA.
Certo, i budget delle sue pellicole sono 10 volte quelle del comico/regista toscano, ma hanno un modo molto simile di approcciarsi ai lungometraggi.
Nel caso di Sandler,  in particolare, tutti i film che decide di mettere in produzione hanno un filo conduttore.

Il MacGuffin (cioè l’elemento attraverso il quale gli sceneggiatori conferiscono dinamicità alla trama), in ogni sua produzione è sempre stato l’utopia.
Buona parte delle sue pellicole contengono un elemento utopico: la sceneggiatura, o buona parte di essa, è irrealizzabile  nel 90% dei casi.
Non sfugge al filone anche questo film.
Ammesso e non concesso che il finale possa essere anche lontanamente attuabile nei fatti, ci sono cose che purtroppo non coincidono per nulla: nessuno dei protagonisti lavora o fa vedere di lavorare durante il film,  alcuni personaggi parlano e fanno cose per le quali dovrebbero essere rinchiuse nel manicomio (degna di nota è il tipo che parla con le rime), viene organizzata una festa in meno di 12 ore e tutti sembrano perfettamente preparati, manco fosse stato annunciato mesi prima.
La cosa più credibile, passateci il paragone a mò di battuta, è che uno come Adam Sandler possa, essere sposato con una donna bellissima come Salma Hayek .

Cha sia chiaro che il film non è brutto, anzi riesce nella missione di appassionare e divertire, procurando anche qualche risata, ma purtroppo la pellicola pecca sin dall’inizio: la scena del cervo è il messaggio più chiaro che Sandler & Co. potessero dare agli spettatori.
Tutti gli attori funzionano bene insieme, e il ritmo della pellicola fila liscio (i 100 minuti non sono pesanti, sono la durata ideale), ma il problema di fondo risulta essere sempre lo stesso.
In conclusione, il film è carino, divertente (senza abbondare in parolacce) e scorre via che è un piacere, ma di certo non è un must-have, nonostante occupa la top 20 al Box Office americano.

Marco De Natale

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/6 (4 votes cast)
Un Weekend da Bamboccioni 2: Recensione, 5.0 out of 6 based on 4 ratings
Fai Share anche tu su TopCinema.it !
Commenti
Lascia il tuo commento
Nome:  (richiesto)

Email:  (richiesto, ma non sarà pubblicato)

Website:  (non obbligatorio)

Messaggio:  (richiesto)

 

ADV

Intervista a Giovanni Veronesi
Facebook Fans

In Uscita Questa Settimana
Copyright TopCinema.it © 2010-2015. All Rights Reserved. info@topcinema.it
Back to page top